Tash Sultana, la nuova regina del rock alternativo

Tash Sultana è una cantautrice e polistrumentista Australiana nata a Melbourne nel 1995. All’età di tre anni comincia subito a farsi notare in famiglia grazie alla chitarra regalata da suo nonno. Purtroppo, come tanti adolescenti, si avvicina al mondo della droga e finisce per sviluppare una vera e propria malattia mentale. Ma è proprio quando non c’è più nulla da fare che ti si apre un varco.. Dopo una terapia, infatti, comincia a darci dentro con quella che lei difinisce la sua vera cura: la musica. Attualmente, nei vari tour che fa in giro per l’Europa, riesce a suonare ben 10 strumenti: voce, chitarra, pianoforte, tastiera, tromba, batteria, flauto di Pan, mandolino, sassofono e percussioni. È diventata abbastanza famosa grazie al suo singolo “ Jungle” (colonna sonora di FIFA 17) è anche all’album “Notion”. La maggior parte dei suoi pezzi parla della sua tossicodipendenza e di come, nonostante tutto, sia riuscita a vivere nel vero senso della parola. Come ci ricorda Tash certe volte ci sono frammenti che rievocano ciò che accadde durante la terapia, quasi come una collezione di istanti immobilizzati nel tempo. La sua musica è mistica, piena di significato e di insegnamenti che la sua esperienza può darci. Se sei curioso/a di scoprire che sound ha Tash Sultana ti consiglio vivamente di guardare il live della canzone “jungle” al California roots su YouTube, ti verranno i brividi nell’assolo di chitarra alla fine.

Daniele I., 3AL