Progetto Picchio Verde

L'Oasi del Picchio Verde

Venti ragazzi di diverse classi prime dell’ “IIS G. Marconi” di Dalmine si sono impegnati a sviluppare un progetto di volontariato basato sull’aiuto e l’integrazione giovanile. Il suo scopo è di creare un “TEAMWORK” tra i ragazzi e l’Associazione che promuove le attività del volontariato di Dalmine, anche basato sulla scoperta del territorio.

FUNZIONE DELL’OASI
L’oasi è basata sul ripristino di zone verdi nel nostro territorio: è un’oasi naturalistica, chiusa, favorevole per la tutela della fauna e della flora; è progettata per il “birthwatching”, cioè la fotografia e l’osservazione della natura per la scoperta e la visione della vita faunistica.

Visita all’Oasi del 2 marzo

VISITA D’ISTRUZIONE ALL’OASI
Il 2 marzo venti ragazzi dell’istituto hanno visitato l’Oasi del Picchio Verde; in primo luogo hanno raggiunto a piedi l’oasi e hanno visitato i dintorni per focalizzare meglio il luogo dove è localizzata. In secondo luogo
sono entrati nell’oasi e hanno fatto un giro per vedere come è stata strutturata, il tutto accompagnato dalla spiegazione del titolare dell’oasi, signor Paolo Maffioletti. Abbiamo osservato le diverse piante e la coltivazione di fauna autoctona (del posto) e la funzione dei due “laghetti” di acqua, con la profondità adatta per lo sviluppo delle piante e degli animali acquatici.

Uccelli che sorvolano l’area dell’Oasi
Punto di osservazione

PROPOSTE PER FARE CONOSCERE L’OASI
➢ Fare più attività concreta nelle scuole
➢ Organizzare un aiuto volontario all’oasi
➢ Diffondere la voce dell’esistenza dell’oasi
➢ Organizzare una raccolta fondi per migliorarla

Anna B. – classe 1A