Giulia Penna al Marconi

Il 23 maggio scorso, durante la mattinata, si sono tenute in aula magna due attività molto importanti, che hanno mandato in subbuglio tutti i ragazzi del nostro Istituto: l’Hololens Projects e le interviste al settore marketing di ADECCO, tutto ciò è stato gestito dal professore Bovenzi e dalla professoressa Scinaldi, che, insieme a vari ragazzi del triennio informatico, hanno girato un video con due ospiti molti speciali: Giulia Penna e Rulof; questi due ragazzi, molto conosciuti tra i giovani, hanno collaborato alla realizzazione dell’intero progetto.

Inoltre Giulia Penna ci ha concesso una breve ma altrettanto  interessante intervista su ciò che stava accadendo in aula magna…

Come mai oggi ti trovi al Marconi di Dalmine?

Oggi mi trovo qui grazie ad ADECCO per collaborare con i ragazzi  del quinto anno di informatica. ADECCO ha sviluppato un progetto di nome “Tecnicamente” che mette in collegamento i ragazzi delle scuole con le aziende del territorio che ricercano risorse umane. Secondo me è molto interessante perché i ragazzi mettono in pratica quello che studiano durante l’anno e cominciano ad affacciarsi al mondo del lavoro. È molto importante anche per avere idee chiare per il futuro. Questa mattina abbiamo girato diverse scene insieme a Rulof e alcuni professori dell’Istituto, per sponsorizzare questo progetto; i video saranno pubblicati successivamente sul portale di ADECCO.

Che messaggio vuoi dare ai ragazzi della nostra scuola?

Il mio consiglio è quello di non abbattersi mai, bisogna prefissare un obbiettivo e mettere tutto sé stessi per raggiungerlo, con lavoro, studio e tanta volontà d’animo. Se vuoi veramente una cosa puoi ottenerla, sta a te rimuovere i limiti che ti imponi.

Inoltre in Aula Magna era presente un giornalista de “il Sole 24 Ore”, che ha fatto un articolo in merito.
Una grande mattinata, che ha creato una notevole curiosità tra gli studenti, tutti che cercavano di ottenere una foto con i loro idoli del web.

i Tre C. di 3^An